DEApress

Friday
Jul 12th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

“Una lettura eretica delle favole”

E-mail Stampa PDF

Si parte da un interrogativo: le favole di Jean de La Fontaine furono scritte con l’intento di ammaestrare gli uomini sui vizi e le virtù, «oppure siamo autorizzati a leggerle anche trascurando la morale?» Il La Fontaine che ne emergerebbe sarà un uomo liberato dagli storici paludamenti o un autore deprivato del suo spirito originario?

È scegliendo la più “eretica” tra le risposte, che Piera Mattei imposta la sua rilettura del grande classico della tradizione francese, facendone non più il propinatore di una morale «spesso pedantesca, spesso ristretta nei confini angusti del senso comune», ma un sottile indagatore della natura umana ed animale, capace di coglierne con sguardo ironico e disincantato i pregi e difetti. Il tutto mantenendo il più possibile “leggera” la narrazione, cercando in primo luogo di divertire il lettore – obiettivo certo ben lungi dalla proverbiale pesantezza dei discorsi morali. E per completare l’ereticità dell’operazione, Piera Mattei offre al lettore alcune personali traduzioni delle favole.

Sembrerebbe insomma che il La Fontaine descritto in questo breve volume sia altro da quello celebrato nella storia della letteratura francese, ma nient’affatto!, è proprio la vicenda esistenziale dell’autore, sono i suoi scritti e commenti a scagionare la “lettrice eretica” dall’accusa di contraffazione. Lungi dalle più facili interpretazioni, le favole di Jean de La Fontaine sono «avventure disegnate con tratti leggeri», finalizzate non tanto alla presentazione di una regola morale stabile e definita, quanto piuttosto alla descrizione della ricchezza e imprevedibilità dei rapporti tra le specie animali – uomo compreso. Non sarà quindi un caso se le piacevoli illustrazioni che accompagnano il testo ritraggano due asinelle che si muovono nel paesaggio circumetneo: oltre a rappresentare un omaggio all’asino della prima favola citata, esse testimoniano anche del forte interesse dell’autrice per gli affetti e i legami spirituali (sono entrambe incinte, forse madre e figlia, e si muovono «in consonanza»).

Passando poi alla “sostanza” del libro, tre sono le tematiche che ne strutturano i capitoli: «Il dramma della sproporzione», che racconta di quelle affinità spirituali tra uomini e animali, compromesse però dalla sproporzione del gesto che tenta di suggellarle; «I gatti: amicizie e passioni», che propone una vera “psicologica dei felini”, servendosi della guida e della sensibilità “etologica” di La Fontaine; «La morte, come evento repentino e come attesa», che presenta infine quello che è forse il più assiduo tra i protagonisti delle favole, non mancando di riferimenti alla grande tradizione italiana. Tutte queste sezioni sono poi accompagnate da ampi assaggi della poesia lafontainiana, riproposta in versione originale e nella traduzione di Piera Mattei – una traduzione attenta e curata, che privilegia decisamente il senso sul suono, rinunciando spesso alla “letterarietà” per aiutare il lettore nell’interpretazione del testo.

Conclusa la lettura del breve saggio (55 pagine in tutto), resta forse una certa insoddisfazione di fronte ai tanti spunti che ha offerto senza svilupparli pienamente. Ma il desiderio di riprendere il testo di La Fontaine, per confrontarsi con esso – magari nella versione originale – con una curiosità rinnovata, è prova della piena riuscita di questa piccola operazione letteraria.

Per DEApress, recensione di Simone Rebora

Jean de La Fontaine
“Una lettura eretica delle favole”
saggio e traduzioni di Piera Mattei
Roma, Superstripes Press, 2011 (collana gattomerlino)
pp. 56 – euro 7,00

Share

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 05 Aprile 2012 13:40 )  

Concorsi & Festival

https://zonadiguerra.ch/

Ultime Nove

Silvana Grippi . 12 Luglio 2024
Galleria Laboratorio D.E.A. via Alfani 16 R - Firenze www.deapress.com - redazione@deapress.com   .  Mercoledì di cultura 12 - 19 -26 giugno dalle 17.00 alle 19.00   Lezione di storia sommersa   Letture al Centro D...
Silvana Grippi . 12 Luglio 2024
Topino è morto ieri a Bagno a Ripoli, aveva 99 anni, era sempre presente con gli altri compagni ogni anno all'appuntamento di settembre a Fontesanta con i partigiani della Brigata Sinigaglia, l'ultima volta l'anno scorso ci raccontò alcuni aneddoti d...
Antonella Burberi . 11 Luglio 2024
riceviamo e pubblichiamo Giovedì 11 luglio un nuovo appuntamento con la XII edizione del Balagan Café: “Dove comincia la pace”con una storia degli ebrei italiani in musica con Enrico Fink e Radicanto, il folklore argentino e la conversazione con "Do...
Antonella Burberi . 11 Luglio 2024
Museo della Fondazione Scienza e Tecnica Via Giusti 29, Firenze ore 21 28 agosto, 4, 11 e 18 e 25 settembre “CONI di STELLE” Comunicato stampa Arriva l’estate e la cupola del Planetario del Museo della Fondazione Scienza e Tecnica di Firenze ...
Antonella Burberi . 11 Luglio 2024
riceviamo e pubblichiamo Musei del Bargello, il calendario delle prossime aperture straordinarie e prolungate Nuove e ampliate possibilità per visitare il Museo del Bargello e Palazzo Davanzati. Gli ultimi due weekend di luglio Palazzo Davanzati r...
DEAPRESS . 11 Luglio 2024
Una donazione per continuare a informare e formare -   pubblicare in modo libero e indipendente - senza pregiudizi.   Attraverso la dichiarazione dei redditi è possibile devolvere una quota dell’imposta sul reddito delle persone fis...
DEAPRESS . 05 Luglio 2024
E' terribile la sopravvivenza nelle carceri dove non c'è alcun rispetto per la vita umana. I suicidi accertti sono circa  (42 uomini e due donne) e 1 nei Cpr. Rispetto ad un anno fa cè un auento notevole di crca il 30%. L situazione è drammatica...
Antonella Burberi . 05 Luglio 2024
riceviamo e pubblichiamo Aperture straordinarie del lunedì al Giardino di Boboli e aperture serali degli Uffizi: tutti i martedì fino al 17 dicembre Segnaliamo le aperture straordinarie del Giardino di Boboli, per tutto luglio sarà possibile visi...
Antonella Burberi . 05 Luglio 2024
riceviamo e pubblichiamo Galleria dell’Accademia di Firenze DOMENICA AL MUSEO 7 luglio 2024 ingresso gratuito Comunicato stampa In occasione della “domenica al museo” (#DomenicalMuseo), iniziativa introdotta dal MiC-Ministero della Cultura, dom...

Galleria DEA su YouTube