DEApress

Wednesday
Apr 17th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Firenze - Incidente sul lavoro al cantiere di via Mariti

E-mail Stampa PDF

Stamattina, intorno alle 8:45, si è verificato un gravissimo incidente al cantiere di via Mariti, dove si sta costruendo un nuovo supermercato: una trave di cemento lunga venti metri è crollata colpendo in pieno otto operai. Nel momento in cui scriviamo, il 118 dell'Asl Toscana riferisce un bilancio di tre morti, tre feriti e un numero imprecisato di dispersi. Si tratta di un bilancio, purtroppo, ancora provvisorio: i soccorritori sono sul posto e stanno lavorando all'estrazione delle persone dalle macerie.
Come è giusto che sia, si sono levate le voci di cordoglio delle istituzioni. Mentre scriviamo hanno espresso preoccupazione il sindaco di Firenze Nardella, il presidente della regione Giani e il presidente del consiglio Meloni, nonché personalità politiche come Renzi, Calenda e Schlein.

Una tragedia che si inserisce nella lunga lista di incidenti sul lavoro che accadono nel nostro paese. L'Inail riferisce che nel 2023 sono stati segnalati 585.356 infortuni sul luogo di lavoro, di cui 1.041 hanno avuto esito mortale. Si tratta di un dato in calo rispetto al 2022 (che ha visto 1.208 morti sul lavoro), ma rimasto comunque a livelli inaccettabili: la media è infatti di più di due persone morte sul lavoro al giorno. Dal canto suo, il 2024 è iniziato seguendo lo stesso trend: il primo incidente dell'anno si è verificato il 2 gennaio in provincia di Mantova, e l'ultimo (prima dell'incidente di questa mattina) risale a ieri, 15 febbraio, con la morte di un operaio a Longhena, in provincia di Brescia. 
La questione dei morti sul lavoro è un annoso problema in Italia, una vera e propria "strage silenziosa" che si attua ogni giorno. Sicuramente essa avrebbe bisogno di soluzioni sistemiche: bisognerebbe fornire garanzie e protezioni ai lavoratori, maggiori controlli dei quartieri ecc. Ma, seguendo il dipanarsi di questa vicenda, così come ogni volta che avviene una tragedia del genere, quello che colpisce è il fattore umano: assistere a un tale spreco di vite (non sapremmo che altre parole usare) è semplicemente terrificante, soprattutto perché non possiamo fare a meno di empatizzare con queste persone. "Tristezza e rabbia", come ha detto il segretario generale di CGIL Toscana, sono i sentimenti prevalenti, ma anche un senso di impotenza, quello che si prova guardando una tragedia in atto e sapendo che ormai è troppo tardi per fermarla. 

 

 

 

Share

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 16 Febbraio 2024 13:37 )  

Concorsi & Festival

https://zonadiguerra.ch/

Ultime Nove

Silvana Grippi . 17 Aprile 2024
ttraverso la dichiarazione dei redditi è possibile devolvere una quota dell’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) senza oneri aggiuntivi per il contribuente, pertanto vi invitiamo a devolverlo al nostro centro sociale e cul...
Silvana Grippi . 17 Aprile 2024
San Suu Kyi (Birmana) da oggi è fuori dal carcere: è stata trasferita ai domiciliari ma non si sa se è una misura cautelare o un fine pena. Si ricorda che San Suu Kyi ha settantanove anni e ha anche vinto un premio Nobel   
DEAPRESS . 17 Aprile 2024
Oggi scrivo la seconda parte della storia del Forte Belvedere.    Come avevo già anticipato, il Forte Belvedere quel anno era stato completamente riservato per oltre 30 giorni alla futura famosa holding casa di moda Hugo Bos...
DEAPRESS . 16 Aprile 2024
Mi sono trovata come ogni anno ad organizzare il compleanno alla mia bambina. Ricordo vivamente l’emozione quando siamo arrivati a festeggiare il suo primo anno di vita. Per questa data, insieme ad una giovane famiglia, abbiamo affittato una ludoteca...
Nima Shafiei . 16 Aprile 2024
how to save a dead friend "Tutti dicono che la Russia è solo per i russi. Non è vero, la Russia è per i depressi.". Con questo incipit si apre il documentario.al cinema la Compagnia di Firenze, e iniziata la proiezione del docufilm di  Marusya Syr...
DEAPRESS . 15 Aprile 2024
Storia vissuta direttamente . Il Forte Belvedere. Ebbene, anche il Forte Belvedere ho avuto la fortuna (o sfortuna) di conoscere. È stato costruito e finito alla fine del 500, da Ferdinando primo, figlio di Cosimo primo de Medici, per due motivi. Il ...
Fabrizio Cucchi . 15 Aprile 2024
Preoccupa la diffusione del virus Dengue in Europa. Complice il cambiamento climatico, nonchè l'enorme diffusione delle zanzare, che sono il principale "vettore" del virus, non più contrastate da piani programmatici governativi di dimensioni nazion...
DEAPRESS . 15 Aprile 2024
Riceviamo e pubblichiamo: Ha preso avvio il 14 aprile - secondo appuntamento dell’86 Festival del Maggio Musicale - con il concerto del mezzosoprano Teresa Iervolino accompagnata al fortepiano da Francesco Pareti il ciclo di cinque concerti “Sulle a...
Simone Fierucci . 15 Aprile 2024
17 Aprile 2024 09:30 - 21 Aprile 2024 20:00 XVIII edizione del Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia che si tiene dal 17 al 21 aprile. Il centro storico della città vedrà quasi 600 speaker provenienti da tutto il mondo, pronti ad...

Galleria DEA su YouTube