DEApress

Wednesday
Feb 20th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

#magliettarossa con Libera e Don Luigi Ciotti

E-mail Stampa PDF

Libera.jpgUn laccio emostatico per l’emorragia di umanità denunciata da don Libero Ciotti, che ha lanciato l’iniziativa #magliettarossa, questo erano ieri le migliaia di aderenti che per tutto il giorno hanno inondato i social di selfie tenendo, per tutto il giorno, l’hashtag primo nelle tendenze su Twitter.

La maglietta rossa come quelle indossate dai bambini riportati cadaveri in spiaggia in Libia, come Aylan, il colore accuratamente scelto per dare più visibilità in acqua ai soccorritori in caso di naufragio.

Ci pensate? Mentre imbarco mio figlio con la speranza di allontanarlo da fame, guerra, persecuzioni, io calcolo pure il rischio che non sopravviva. Basterebbe questo sentimento ragionato (sentite l’ossimoro?) a percepire che la negazione di diritti universali come libertà e autodeterminazione ha qualcosa di profondamente incomprensibile.

Don Ciotti ha definito le migrazioni “deportazioni indotte, quindi noi siamo chiamati a interrogarci sulle nostre responsabilità”.

All’iniziativa hanno aderito immediatamente Legambiente, Arci, e Anpi seguiti da FNSI, Emergency, Acli, Cgil, Cisl e Uil, Pd cittadini, Msf e Amnesty, Croce Rossa Italiana, Caritas, Uisp e Fiom, Articolo 21 e Libertà e Giustizia, Goletta Verde, le organizzazioni europee per il soccorso nel Mediterraneo, e personaggi come Roberto Saviano, Gad Lerner, Cecilia Strada, l'ex ministra Fedeli, Pietro Grasso, Laura Boldrini, Enrico Letta, Rosy Bindi, Pietro Bartolo, Giusi Nicolini, Sandro Ruotolo, Lucia Goracci, Carlo Lucarelli, Fiorella Mannoia, Alessandro Gassman… l’elenco, per fortuna, sarebbe infinito.

Le reazioni non si sono fatte attendere: a Matteo Salvini, ministro dell’Interno, non è piaciuta l’idea di una testimonianza civile contro le politiche del governo e ha ironizzato sulla giornata con “… che peccato, non ho trovato una maglietta rossa nell’armadio” in un post scriptum in un suo tweet. Immediata la risposta dalla piazza di don Luigi Ciotti: “Gliela porto molto volentieri una maglietta, un piccolo gesto fatto con rispetto” chiedendo un incontro di riflessioni; Nicola Fratoianni ha definito il ministro “indegno di svolgere il ruolo istituzionale che riveste” e che “chi ironizza sulla morte e sulla disperazione di migliaia di persone è solo un poveraccio”.

Reazione anche da parte di Alessandro Morelli, deputato della Lega e Presidente della Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni, che ha definito l’adesione dei giornalisti di RaiNews24 “iniziativa vergognosa e deontologicamente imbarazzante, così facendo il servizio pubblico smette di essere pluralista e diventa partigiano”.

Malgrado le polemiche la partecipazione è stata un successo in tutta Italia, magliette rosse anche al al Gay Pride di Bologna, al concerto dei Modena City Ramblers e alla finale dei Mondiali antirazzisti della Uisp a Castelfranco Emilia e, al tramonto, si sono tinti di rosso il colonnato di Piazza del Plebiscito ed il Maschio Angioino a Napoli.

Teniamo stretto il laccio, per salvarci dall'emorragia.

Share

 

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvana Grippi . 19 Febbraio 2019
Nel Sahatra occidentale, segnali o antiche strutture che ancora gli scavi dovranno chiarire. Una vasta distesa di ciottoli, sabbia e una morfologia simile alla luna....ecco come si presenta il sahara occidentale. Una terra incontaminata che nascond...
Camilla Colapietro . 19 Febbraio 2019
UFFIZI, A PALAZZO PITTI UNA MOSTRA FA RIVIVERE I CARNEVALI BAROCCHI                    Direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt                “Carro d’oro” di Johann Paul Schor   In attesa del carnevale, si apre a Palazzo Pitti (Fire...
Piero Fantechi . 19 Febbraio 2019
La Compagnia di danza Naturalis Labor presenta: “EN TUS OJOS” Una compagnia di virtuosi danzatori racconta il più sensuale dei balli con le musiche di uno dei maggiori interpreti: Astor Piazzolla. Sabato 23 Febbraio 2019 ore 20:45 Domenica 24 ...
Piero Fantechi . 19 Febbraio 2019
Migranti, allo Stensen il documentario sul contadino disobbidiente Cedric Herrou Al termine della proiezione, l’incontro col deputato Riccardo Magi, salito a bordo della Sea Watch Giovedì sera ‘Libero’, storia dell’uomo che ha aiutato i profugh...
Piero Fantechi . 19 Febbraio 2019
  Presentazione de L’Infinito Presente 29 poeti e 29 artisti per il bicentenario de L’Infinito di Leopardi CAPIRE Edizioni (Forlì – Firenze) Giovedì 21 febbraio 2019ore 17.00Salone Centrale Ingresso libero Introducono: Simona M...
Silvana Grippi . 18 Febbraio 2019
  Informare, formare e comunicare sono gli elementi che la differenziano e le danno un valore aggiunto! . DEApress è una agenzia di stampa libera e senza profitto - di proprietà dell'associazione socio-culturale D.E.A.onlus - che...
DEApress . 18 Febbraio 2019
Hasan Atiya Al Nassar “Hasan Atiya Al Nassar è stato uno dei poeti più intriganti del secolo scorso. Amava definirsi “esiliato come Dante”, lo schernivo chiamandolo autoesiliato...” - Silvana Grippi Nato a Nassiriya, in Iraq. Da Ur si trasferisce...
Piero Fantechi . 18 Febbraio 2019
  Pirandello secondo Alessandra BedinoSpettacolo e seminario al Teatro delle Donne Sabato 23 febbraio 2019 - ore 21,15Teatro Manzoni - via Mascagni 18 - Calenzano (Firenze)Atto Due/Interno12LA SIGNORA PIRANDELLOdi e con ALESSANDRA BEDIN...
Piero Fantechi . 18 Febbraio 2019
UNA LENTA STRAGE NELLA PIANA DI GIOIA TAURO Aldo Diallo, 25 anni dal Senegal, ieri notte. Suruwa Jaiteh, 18 anni dal Ga...

Galleria DEA su YouTube