DEApress

Wednesday
Sep 18th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Rassegna del cinema ungherese a Roma

E-mail Stampa PDF

Dall’11 al 15 novembre presso l’Accademia d’Ungheria 9 film per 5 giorni ad ingresso gratuito. Dopo Firenze, Bologna e Savona, il cinema ungherese si presenta anche nella capitale. Tra l’11 e il 15 novembre 2013, il pubblico italiano potrà infatti assistere alla proiezione a ingresso gratuito di 9 film presso l’Accademia d’Ungheria in Roma (Via Giulia, 1).

La rassegna è stata organizzata dall’Accademia d’Ungheria in Roma, in collaborazione con l’Ambasciata di Ungheria e con il sostegno del Ministero degli Affari Esteri d’Ungheria, nell’ambito dell’Anno Culturale Ungheria-Italia 2013. Presso il prestigioso Palazzo Falconieri, verranno proiettati 9 film pluripremiati ai festival internazionali, di cui 8 rappresentano la produzione cinematografica ungherese più recente. I film in programmazione spaziano dalla commedia brillante al dramma storico, dall’affresco politico al musical rock’n’roll, sperimentano nuove soluzioni stilistiche o riadattano celebri romanzi. Quasi tutti i film saranno proiettati in lingua originale, con sottotitoli in italiano (eccetto La porta di István Szabó in inglese, con sottotitoli in italiano e L’Eredità di Eszter in italiano).

Il cinema ungherese ha visto una rinascita produttiva negli anni ‘90, dopo le difficoltà e l'ombrello sovietico della guerra fredda. La costituzione di nuove società di produzione, gli aiuti statali e il passaggio da un'economia pianificata a una società consumistica, hanno permesso una rinascita creativa con pochi eguali nell'Europa Centrale. Autori come Márta Mészáros, István Szabó, Béla Tarr o Miklós Jancsó, István Gaál hanno continuato a girare lasciando al contempo spazio ai giovani enfants terribles come György Pálfi, Benedek Fliegauf, Kornél Mundruczkó, Szabolcs Hajdú e János Szász, che con il suo ultimo film The notebook ha vinto il Festival di Karlovy Vari e veleggia verso una probabile candidatura agli Oscar. Una cinematografia che riflette ancora molto sul suo recente passato, sapendo però cogliere sia le influenze del cinema occidentale, sia le contraddizioni sempre più pressanti della moderna società ungherese.

Ingresso: Tutte le proiezioni sono a INGRESSO GRATUITO, fino a esaurimento posti.

Dove: presso l’Accademia d’Ungheria in Roma (Palazzo Falconieri - Via Giulia,1)

Contatti: Sebestyén Terdik, Tel: 06/68896756

E-mail: sebestyen.terdik@bbi.hu, accademiadungheria@gmail.com

http://roma.balassiintezet.hu/it/

Share

 

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvana Grippi . 17 Settembre 2019
E nessuno ne parla: una storia italiana che fa vergogna, un governo passivo e indifferente. Ogni giorno un triste annuncio di qualche bambino/a che muore in quella maledetta terra denominata "terra dei fuochi". In questi giorni siamo a otto bambini n...
Fabrizio Cucchi . 16 Settembre 2019
Salvatore Ricciardi, autore di Maelstrom e Cos’è il carcere, entrambi editi da DeriveApprodi, ha pubblicato un nuovo libro, "Esclusi dal consorzio sociale", al momento disponibile solo in forma elettronica sul suo blog:  https://contromaelstro...
DEApress . 16 Settembre 2019
Mostra Fotografica SIRIA - Incontro il 20 settembre al Parterre Firenze   ViAGGIO IN SIRIA di Brunello Mascherini ( 29.4 – 9.5.2010). Devo fare una premessa importante: non conosceremo mai un Paese stando 15-20 giorni in una Nazione. Il via...
Silvana Grippi . 16 Settembre 2019
    Vicofaro incontra Juan Martin Guevara (fratello del Che)   La comunità di Vicofaro invita all'incontro con Juan Martín, il minore dei fratelli Guevara che alla fine d...
DEApress . 16 Settembre 2019
in preparazione  info: redazione@deapress.com CORSI DI MUSICA a cura di Alessandro Giobbi   EDUCAZIONE ALL’ASCOLTO E AVVIAMENTO ALLA MUSICA E’ un percorso propedeutico e importante non solo per chi comincia a fare musica in maniera at...
Silvana Grippi . 14 Settembre 2019
DEApress . 14 Settembre 2019
  FIORENTINA JUVENTUS - Risultato finale 0-0 FOTO DI LUCA PULITI    
Silvana Grippi . 14 Settembre 2019
Poco si conosce dei curdi iraniani. La regione di Mokrian è bellissiama gli uomini portano un piccolo fazzoltto creativo e le sonne sono senza velo. Le due città principali città sono Mahabad  e Piranshahr che è una ...
Silvana Grippi . 14 Settembre 2019
2 GIORNI DI DIVULGAZIONE E SOSTENIBILITA Il programma è interessante. Parleremo di Ambiente e Viaggi: Ecovillaggi, sostenibilità, e permacultura con Roberto Liardo. Afganistan e il suo viaggio ...

Galleria DEA su YouTube