DEApress

Wednesday
Feb 20th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Testimonianza.Era agosto:...la liberazione

E-mail Stampa PDF

Carissimo,

quella di Sant'Anna non fu l'ultima mascalzonata degli americani, che si trovavano a quel punto a Pisa. Se avessero voluto, in mezz'ora sarebbero arrivati in Versilia. L'11 agosto liberarono Firenze, il 12 lasciarono che i tedeschi ammazzassero a Sant'Anna 560 vittime. Ma quando noi partigiani, il 19 settembre, incontrammo gli amercani sul viale Apua pronti a scattare su Pietrasanta, ci accorgemmo che il loro carri armati avevano i cannoni puntati sul Forte dei Marmi. C'incazzammo e ci presentammo a Villa Liana, che era già stata occupata dal comandante USA. Di fronte alle nostre proteste ci risposero che, davanti al caffè Principe, c'era l'ultima pattuglia tedesca, difesa da un fortilizio di sacchetti di sabbia che nascondeva una potente mitragliatrice.

Piero Pierini, che era il capo squadra di una pattuglia di una ventina fortemarmi, disse subito: "A questo ci pensiamo noi": Eravamo male armati, i meglio avevano lo sten, una specie di pistole machine da difesa. E noi stavamo andando ad assaltare un fortilizio. Ci guardarono con aria di compassione. Sembravamo l'Armata Brancaleone. Io avevo un moschetto da carabiniere, senza la cassa dei proiettili. Sparava un colpo al minuto. Chiesi un fucile più adatto e mi fecero la risata. Ci dettero tre ore di tempo per eliminare la pattuglia tedesca.

Si partì al passo alla bersagliera, di corsa, si attraversò la Versiliana si arrivò all'odierna villa Moratti, si trovò chiuso il cancello, piantammo un mitra alla pancia della mamma del povero Carlo Sacchelli che ci dette subito le chiavi per entrare in via Leonardo da Vinci. Arrivammo a via Piave in un baleno e ci riparanno tra i resti del ponte fatto saltare dai tedeschi. Decidemmo come assaltare il nemico. Ci dividemmo in tre gruppi e arrivammo sul posto. I tedeschi se l'erano appena squagliata. Ce ne accorgemmo dalle cicche delle sigarette trovate ancora accese nel fortilizio. Quando però ci videro dalla Pensione Raffaelli ci dettero il benvenuto sparandoci una decina di colpi di mortaio che andarono a vuoto.

Se arrivavamo un minuto e mezzo prima saremmo stati falciati dalla mitragliatrice pesante e i nostri nomi sarebbe stati scolpinti in una lapide dei Caduti della Resistenza. Fu l'ultima mascolzonata degli americani.

Share

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 13 Agosto 2018 11:20 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvana Grippi . 19 Febbraio 2019
Nel Sahatra occidentale, segnali o antiche strutture che ancora gli scavi dovranno chiarire. Una vasta distesa di ciottoli, sabbia e una morfologia simile alla luna....ecco come si presenta il sahara occidentale. Una terra incontaminata che nascond...
Camilla Colapietro . 19 Febbraio 2019
UFFIZI, A PALAZZO PITTI UNA MOSTRA FA RIVIVERE I CARNEVALI BAROCCHI                    Direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt                “Carro d’oro” di Johann Paul Schor   In attesa del carnevale, si apre a Palazzo Pitti (Fire...
Piero Fantechi . 19 Febbraio 2019
La Compagnia di danza Naturalis Labor presenta: “EN TUS OJOS” Una compagnia di virtuosi danzatori racconta il più sensuale dei balli con le musiche di uno dei maggiori interpreti: Astor Piazzolla. Sabato 23 Febbraio 2019 ore 20:45 Domenica 24 ...
Piero Fantechi . 19 Febbraio 2019
Migranti, allo Stensen il documentario sul contadino disobbidiente Cedric Herrou Al termine della proiezione, l’incontro col deputato Riccardo Magi, salito a bordo della Sea Watch Giovedì sera ‘Libero’, storia dell’uomo che ha aiutato i profugh...
Piero Fantechi . 19 Febbraio 2019
  Presentazione de L’Infinito Presente 29 poeti e 29 artisti per il bicentenario de L’Infinito di Leopardi CAPIRE Edizioni (Forlì – Firenze) Giovedì 21 febbraio 2019ore 17.00Salone Centrale Ingresso libero Introducono: Simona M...
Silvana Grippi . 18 Febbraio 2019
  Informare, formare e comunicare sono gli elementi che la differenziano e le danno un valore aggiunto! . DEApress è una agenzia di stampa libera e senza profitto - di proprietà dell'associazione socio-culturale D.E.A.onlus - che...
DEApress . 18 Febbraio 2019
Hasan Atiya Al Nassar “Hasan Atiya Al Nassar è stato uno dei poeti più intriganti del secolo scorso. Amava definirsi “esiliato come Dante”, lo schernivo chiamandolo autoesiliato...” - Silvana Grippi Nato a Nassiriya, in Iraq. Da Ur si trasferisce...
Piero Fantechi . 18 Febbraio 2019
  Pirandello secondo Alessandra BedinoSpettacolo e seminario al Teatro delle Donne Sabato 23 febbraio 2019 - ore 21,15Teatro Manzoni - via Mascagni 18 - Calenzano (Firenze)Atto Due/Interno12LA SIGNORA PIRANDELLOdi e con ALESSANDRA BEDIN...
Piero Fantechi . 18 Febbraio 2019
UNA LENTA STRAGE NELLA PIANA DI GIOIA TAURO Aldo Diallo, 25 anni dal Senegal, ieri notte. Suruwa Jaiteh, 18 anni dal Ga...

Galleria DEA su YouTube