DEApress

Friday
Jun 21st
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

"Il tempo del riposo" a VILLA MEDICEA LA PIETRAIA

E-mail Stampa PDF

riceviamo e pubblichiamo

“Il tempo del riposo”

Due preziosi manufatti antichi appena restaurati, un letto a baldacchino e un orologio,
esposti nella Villa medicea La Petraia dal 17 giugno al 16 luglio 2023

Apre al pubblico sabato 17 giugnonel nuovo spazio espositivo di Villa medicea La Petraia, uno dei luoghi della cultura della Direzione regionale musei della Toscana del MiC, la piccola ma preziosa mostra “Il tempo del riposo” curata da Giulia Coco, Marco Mozzo e Lucia Nucci, che presenta due antichi manufatti, un orologio e un letto a baldacchino, recentemente restaurati grazie al contributo di Lions Club Firenze Michelangelo, Fineco e Radis s.r.l.


Il raffinato orologio da tavolo, di manifattura francese e databile tra la fine del Settecento e gli inizi dell’Ottocento, presenta al centro un elegante quadrante rotondo in smalto bianco, sul quale si appoggia un giovane uomo, probabilmente Orfeo o Apollo, coronato d’alloro e raffigurato nell’atto di suonare il flauto. Ai suoi piedi un cane volge lo sguardo verso di lui, ammaliato dalla dolce melodia emanata, mentre un bovino giace vicino a una pecora che si sta abbeverando. Il gruppo di figure, realizzate tutte in bronzo dorato, si trova su un terreno roccioso dal quale escono due scintillanti zampilli in argento che vanno ad alimentare lo specchio d’acqua sottostante. L’opera, documentata a Lucca già dal 1815, nel 1865, al tempo di Firenze Capitale, fu trasferita a Villa La Petraia, dove tutt’oggi si trova esposta nella camera di Rosa Vercellana, detta la Bella Rosina, la celebre moglie m
organatica del re Vittorio Emanuele II di Savoia.

A causa di un generale offuscamento delle superfici metalliche, di alcune abrasioni presenti nella parte bassa e nella cassa del meccanismo, nonché dell’ossidazione di alcuni vincoli in ferro che impediva la corretta connessione di vari elementi, si è reso necessario un intervento di restauro, condotto da Andrea Corti per il meccanismo e Mari Yanagishita per la decorazione in metallo della cassa, metodologicamente in coerenza con quelli già effettuati in altri orologi antichi della ricca collezione della Villa, che conta circa venti pezzi, alcuni dei quali ancora oggi perfettamente funzionanti.

Nel 2019, nei depositi di Villa La Petraia, è stato ritrovato un sontuoso baldacchino ligneo con damaschi in seta cremisi, sette teli in damasco di varie dimensioni con galloni, quattro vasi lignei rivestiti dello stesso tessuto gallonato e dei cordoni con nappe; qualche tempo dopo, nella torre della Villa, è stato recuperato un letto “da campo” a baldacchino: dai riscontri inventariali sappiamo che i tessuti si trovavano nella Villa nel 1861, mentre per quanto riguarda il letto non è ancora stata trovata alcuna notizia certa circa la sua provenienza; tuttavia, per la sua straordinaria magnificenza, è stata avanzata l’ipotesi che il letto sia stato utilizzato da qualche personaggio di alto lignaggio, non ultimo lo stesso Vittorio Emanuele II. I preziosi tessuti damascati con tipologie di decorazione differenti presentavano diverse problematiche conservative: buchi da tarlo nel baldacchino, alcuni strappi e depositi di sporco e muffa, che hanno richiesto un paziente lavoro di restauro condotto da Lucia Nucci e dalle allieve del corso di laurea a ciclo unico in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell’Università degli Studi di Palermo. Al termine dell’intervento di restauro, tutte le componenti del letto sono state rimontate.

La mostra sarà aperta dal 17 giugno al 16 luglio 2023 a ingresso libero

Orari di apertura: da martedì a domenica ingresso esclusivamente alle ore 9.30, 10.30, 11.30, 15.00, 16.00 con visite accompagnate fino a un massimo di 25 persone.

Share

 

Concorsi & Festival

https://zonadiguerra.ch/

Ultime Nove

Silvio Terenzi . 20 Giugno 2024
ZERO.55"L'aria che tira" "Chi sono io" - Official Video È un ritorno, è un suono che richiama classicismi, è un nome storico della scena toscana. Sono gli Zero.55 che pubblicano per la RadiciMusic un nuovo EP che rompe anni di silenzio. "Laria ch...
DEAPRESS . 20 Giugno 2024
    XVIII Festival Mediamix Senza confini Festival Mediamix al Parterre: si concluderà sabato 22 giugno il festival fiorentino giunto alla sua XVIII edizione. Tre giornate di incontri, proiezioni e mostra delle ...
Silvana Grippi . 20 Giugno 2024
Una donazione per continuare a informare, formare  e publicare in modo libero indipendente e senza pregiudizi   Attraverso la dichiarazione dei redditi è possibile devolvere una quota dell’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF...
Antonella Burberi . 17 Giugno 2024
riceviamo e pubblichiamo Al via la XII edizione del Balagan Café: “Dove comincia la pace” La speciale kermesse culturale estiva in programma alla Sinagoga di Firenze per creare spazi di convivenza e dialogo: dal 20 giugno al 5 settembre ritornano ...
DEAPRESS . 17 Giugno 2024
  L'Associazione " i 2 colli" è felice di INVITARVI VENERDì 21 GIUGNO presso la nostra galleria, in occasione della Mostra Collettiva "La mia forza è il colore" alSEMINARIO "MAGIA E MISTERO DEL COLORE" a cura dell'artista MARCO ERACLI????????...
Antonio Desideri . 17 Giugno 2024
Dopo sei anni di attesa, è tornato in questi giorni in libreria il commissario Adamsberg, creatura romanzesca della scrittrice francese Fred Vargas. Il nuovo romanzo si intitola Sulla pietra, è uscito in Italia come tutti gli altri per Einaudi, ed ha...
Silvana Grippi . 15 Giugno 2024
FESTIVAL MEDAMIX 2024 PROGRAMMA dei premiati  Apertura mostra 19 giugno 2024 dalle 20,30   Due serate con Moreno Torricelli presenta Fabrizio Pieraccioni  - Avventure nel mondo MERCOLEDI   19 ore 20.30 –&nb...
Antonio Desideri . 14 Giugno 2024
Scandicci, auditorium del centro Rogers, venerdì 14 giugno. Legambiente organizza il Forum Mobilità per ragionare concretamente su come immaginare e realizzare modi di spostarsi differenti e, soprattutto, sostenibili sia per l'ambiente che per la qua...

Galleria DEA su YouTube