DEApress

Saturday
Jan 19th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Intervista all'artista Simona Dipasquale

E-mail Stampa PDF

45677000_10215260035446662_2452160974346518528_n.jpg

Eccoci a dialogare con Simona Dipasquale che si è laureata a Firenze all'Accademia di Belle Arti -Settore pittura -

 

Intervistare una produttrice d'arte è sempre imbarazzante. A lei vorrei domandare tante cose ma inizio a chiederle da quanto tempo si esprime con l'arte e cosa rappresenta per lei continuare a produrre opere d'arte. E soprattutto se le considera tali.

Simona - l'espressione artistica ha sempre contraddistinto la mia vita. E' stata una esigenza fin da bambina.  Non era solo un gioco, ma con il tempo è diventato un bisogno primario fino a diventare il mio lavoro  e una  missione tramite la docenza nei licei. Sicuramente l'approccio che ho allìarte è un movimento simbiotico con il mio "essere". Non mi limito a definirmi , ho bisogno di avere sempre una nuova motivazione per sperimentare ,materiali concettuali. Mi rapporto con gli  oggetti come se fossero usciti dalla mia piu profonda essenza spirituale. Per me tutto quello che viene creato è arte,

Silvana - Ho visto i tuoi libri  d'arte  e li ho trovati molto originali mi puoi parlare della realizzazione di questi quattro opere. che verranno esposti presso la sala espositiva LIfe Architetture in via ALfani 25/r a Firenze ?. 

Simona - da circa cinque anni mi sono approcciata a questo nuovo metodo espressivo, dove la parola si fonde con i materiali assemblati svelandone il significato e il loro messaggio intrinseco.

Per questa iniziativa esporrò quattro miei libri 

Leonia omaggio a Calvino , è stato il mio primo libro grazie a questa citta invisibile ho potuto sintetizzzare in maniera favolistica i problemi legati allo sfruttamento e  all inquinamento della terra, qui ho usato il collage come tecnica .

Fragili metamorfosi un opera fatta interamente di carta per accentuare la fragilità dei contenuti è un opera eseguita con lAutomatismo Surrealista metodo a me caro nella produzione artistica in esso si  dipana la storia dell evoluzione umana tramite una vorticosa seguenza di immagini cocludendo nell abisso , una visione pessimistica della nostra futura evoluzione, 

Obsolete il futuro è gia passato é un libro fatto col metodo dell assemblaggio i supporti sono tutti vero" PATTUME " tecnologico ai quali affido con  tecniche pittoriche antiche  - come la  foglia  d oro o le tavolette in argilla - messaggi di memoria per un umanità che tende a dimenticare e  a non trattenere,  con messaggi sintetici  e sibillinici denuncio l obsolescenza programmata piaga contemporanea di noi Omo VIdens .

Quarta dimensione :la musa della pittura  in esso ho voluto sugellare  la descrizione per immagine della sensazione trascinante che come fluido viaggia dentro di me mentre lavoro , una dimensione dove il presente e il futuro e il passato in un istante combaciano sull inerte supporto trasmundosi da pensiero ed emozione in azione  e forma,

Silvana - Mi stupisce questa tua iperattività artistica. Energia pura che si tramuta in un linguaggio effervescente che come un'onda ci travolge. Ebbene sfogliano le pagine immaginarie ho sentito un fluido che passa e si va a collocare nel cervello dove risiede il comportamento e dove l'apprendimento ci porta a considerare un gesto o i tanti gesti come fermento creativo.

Siamo già nel ventunesimo secolo e  il rfapporto con le opere d'arte sono cambiate - con il riciclaggio e la reinterpretazione degli oggetti reinventati da scarti - con l'ausilio poetico del linguaggio in nuove forme iconiche si può spaziare a 360 gradi.

Aprire e chiudere queste pagine fa sognare storie e racconti da reinventare con uno sfogliare ideale che impone allo spettatore qualche minuto di riflessione prima di chiudere l'ultima porta onirica..

 

Share

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 09 Novembre 2018 19:03 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvana Grippi . 19 Gennaio 2019
Vuoi collaborare con noi? DIVENTARE FOTOGRAFO? GIORNALISTA O REPORTER? Telefona a: DEApress 055243154  scrivi a: redazione@deapress.com
Silvana Grippi . 19 Gennaio 2019
   dal 1 febbraio 2019 verrà aperta la redazione in via alfani 16/r Firenze per info: redazione@deapress.com  tel. 055 243154  DEApress è una agenzia di stampa libera e senza profitto (DEAonlus) che produce divulgazione se...
Silvio Terenzi . 18 Gennaio 2019
STONA“STORIA DI UN EQUILIBRISTA” “Storia di un equilibrista” - Official HD Un disco prezioso e pregiato quello nuovo di STONA che si intitola “Storia di un equilibrista”. Una produzione di livello guidata dal grande Guido Guglielminetti, bassista...
DEApress . 18 Gennaio 2019
   
Silvana Grippi . 18 Gennaio 2019
Silvana Grippi . 18 Gennaio 2019
  Reportage di Lara Fontanelli e Roberto Liardo      
Piero Fantechi . 18 Gennaio 2019
TEATRO LE LAUDI Via Leonardo da Vinci 2r - tel 055 572831 SABATO 19 GENNAIO ore 21 DOMENICA 20 GENNAIO ore 17 4 RODOLFO BANCHELLI presenta «Don Milani - Libera scelta» Il musical sulla vita del prete di Barbiana Versione speciale con la...
Piero Fantechi . 18 Gennaio 2019
Nuovo album e nuovo tour per la band emiliana     I Giardini di Mirò, leggenda della musica indipendente italiana, festeggiano i 20 anni di carriera con un nuovo album e un nuovo tour, "Different Times". Si ...
Piero Fantechi . 18 Gennaio 2019
Di seguito la recensione di "La Poesia è finita. Diamoci pace. A meno che...." di Cesare Viviani a cura di Silvana Grippi pubblicata su Le Monde Diplomatique di Gennaio 2019  

Galleria DEA su YouTube