DEApress

Wednesday
Nov 21st
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

ZED 1 e i suoi murales

E-mail Stampa PDF
39145076_10214663355170028_7391284300009701376_n.jpg
 
L’ultimo muro dipinto da Zed1 a Montegranaro per Veregra Street Festival, porta il titolo  di ‘Un viaggio per le stelle’. 
 
 39105813_10214663354810019_4944270766658027520_n.jpg
 
Così come Zed1 ci ha insegnato, i suoi muri non sono mai semplici disegni, ma fantastiche storie illustrate dotate di molti livelli di lettura nascosti. I suoi personaggi si animano davanti i nostri occhi e ci narrano fiabe che portano sempre ad una morale.
‘Un viaggio per le stelle’ è la storia di un sogno che si realizza. Data la struttura architettonica del cinema ‘La Perla’ sul quale il murales si trova, Zed1 ha deciso di dividere lo spazio di narrazione ed immaginarlo come se stessimo guardando dentro a delle scatole sovrapposte tra loro ed abbandonate in un vecchio ripostiglio o in cantina. La lettura dell’opera va fatta da sinistra verso destra, per poi finire sulla striscia in alto con l’ultima parte della storia.
La prima parte dell’opera porta il titolo di “Quei tesori nascosti in cantina”. Vi sono rappresentate scatole ed oggetti accumulati in una cantina, fra cui un vestito e delle scarpe da ballerina, un binocolo ed un libro con sopra scritto ‘Una vita da danzare’. Una giovane ragazza sta afferrando il libro e, metaforicamente, attraverso il ritrovamento di questi oggetti, sta scoprendo la sua passione  per la danza.
La seconda parte ha il titolo “La visione di un sogno”. In questa parte della storia la ragazza brama il successo guardando il cielo con il binocolo ritrovato in cantina, osserva le stelle sognando di diventare una danzatrice affermata, ma si trova ancora in una fase di transizione perché indossa le scarpette ed il vestito da ballerina sopra ai suoi vecchi abiti, dei quali non si è ancora completamente liberata.
La terza parte è intitolata “Sfiorando il cielo”. La ragazza è diventata ormai una ballerina ed impila vari oggetti, tra cui quelli trovati in cantina, per salire fino al cielo ed afferrare le tanto desiderate stelle. Questa parte del racconto vuole educarci sull’importanza di saper riorganizzare la propria vita per raggiungere gli obiettivi preposti ed afferrare il successo.
La quarta ed ultima parte del racconto titola “Smarrirsi tra le stelle” e rappresenta il finale e la morale di questa storia. La ballerina sta sotto un cielo sereno, ormai immersa tra le stelle è all’apice del suo successo; però queste stelle la seppelliscono quasi interamente, senza lasciarle fiato. Così facendo Zed1 ha rappresentato quel successo che, se non saputo ben amministrare, rischia di farci perdere la strada maestra e farci naufragare.
La morale di questa storia ci insegna che, in una vita dedicata al raggiungimento dei propri sogni, è importante impegnarsi con tutto il cuore ma anche mantenere i piedi saldi per terra, trovando quell’equilibrio che non traduca i propri sogni nella propria disfatta. 
 
39145076_10214663355170028_7391284300009701376_n.jpg
 

Share

Ultimo aggiornamento ( Martedì 14 Agosto 2018 11:12 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

DEApress . 21 Novembre 2018
  FESTIVAL MEDIAMIX 2018 – Il Mediterraneo Il concorso per nuovi autori giunge alla dodicesima edizione. Partecipa inviando i tuoi lavori entro il 15 Dicembre   Al via la dodicesima edizione del Festival MEDIAmix, concorso organizzat...
DEApress . 21 Novembre 2018
Arriva al Teatro Manzoni di Pistoia, come terzo titolo in abbonamento, dal 23 al 25 novembre, la versione italiana, firmata dal regista Roberto Andò, di Bella figura, il lavoro della scrittrice, sceneggiatrice e drammaturga...
Silvana Grippi . 21 Novembre 2018
Dopo il sold-out della scorsa estate, Roberto Vecchioni torna in concerto a Firenze, lunedì 9 aprile 2019 al Teatro Verdi.I biglietti (posti numerati da 18 a 48 euro, esclusi diritti di prevendita) sono disponibili da oggi nei punti Box Office Tosc...
DEApress . 21 Novembre 2018
Sabato 1 dicembre - ore 16.30  Visita guidata per ripercorrere la secolare storia dell'ex convento delle Oblate riscoprendone i piccoli grandi tesori nascosti, passeggiare nei chiostri, visitare l'altana con vista unica sul "più famoso tetto di...
DEApress . 21 Novembre 2018
La Fondazione Teatro Metastasio di Prato rende noto un avviso pubblico di selezioni per l'anno 2019 rivolto a reegisti neodiplomati in regia in una delle principali Scuole di Teatro italiane. Tale avviso è frutto del progetto di ...
DEApress . 21 Novembre 2018
  Una violenza bestiale. Modelli dell’umano nella poesia, nella produzione letteraria e nella rappresentazione plastica dei temi propri all’epica e alla drammaturgia antica. in occasione della ricorrenza della Giornata contro la vi...
Silvana Grippi . 21 Novembre 2018
COREOGRAFIA: FRANCESCA LA CAVA   DRAMMATURGIA: ANOUSCKA BRODACZ   CON: LUCA CASTELLANO, ANDREA DI MATTEO, MANOLO PERAZZI, SARA PISCHEDDA   TECNICA UTILIZZATA: TEATRO DANZA       ...
DEApress . 20 Novembre 2018
E' stato presentato il bando di partecipazione al Premio Lorenzo Bargellini, riconoscimento in memoria dello scomparso, leader di lotta della casa, istituito dalla famiglia Bargellini in collaborazione con  Archivio "Il Sessantotto",  ...
DEApress . 20 Novembre 2018

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons