DEApress

Saturday
Jan 31st
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Vivere in Norvegia

E-mailStampaPDF

Vivere in Norvegia

 

L’emigrazione italiana in Norvegia è assai esigua se confrontata a quella in Svezia, il numero di cittadini residenti al primo gennaio 2000, come riporta il sito www.mclink.it, supera di poco i 1200 abitanti. Questi inoltre vivono sparsi su tutto il territorio, dunque non costituiscono una comunità. Una delle poche associazioni è l’AIN (Associazione Italiani in Norvegia) che pubblica il bimestrale “L’Aurora”. Le radici italiane non vengono quasi mai tenute in considerazione dai discendenti di seconda generazione, proprio a causa della mancanza di una solida comunità sul luogo.

La politica norvegese sull’immigrazione mira all’apertura e alla multiculturalità, affinché i cittadini stranieri siano integrati conservando le proprie caratteristiche culturali. Le maggiori comunità presenti a Oslo, costituite da somali, iracheni e pakistani, riescono a mantenere intatte le proprie origini. Nelle scuole elementari ogni alunno straniero ha diritto all’insegnamento della propria lingua, ma questa opzione viene presa in considerazione raramente dai figli degli italiani in Norvegia. Questi provengono spesso da matrimoni misti, un coniuge italiano e uno norvegese. Esistono anche associazioni apolitiche che si occupano dell’insegnamento della lingua, come l’associazione Giovane Italia a Oslo.

Per quanto riguarda il lavoro, gli italiani come tutti i cittadini dell’UE hanno gli stessi diritti dei cittadini norvegesi, al lavoro, ad un equo stipendio e alla previdenza sociale. Per non parlare delle politiche di pari Opportunità, che collocano la Norvegia ai primi posti nella classifica mondiale: dal 2004 sono state introdotte norme che prevedono il 50% di presenza femminile nei CdA delle società quotate. Le donne percepiscono uno stipendio pari a quello maschile. Esiste ancora una certa differenza nei ruoli, molte donne svolgono lavori tradizionali. D’altra parte le norme sulla parità di genere hanno avuto successo: nel parlamento norvegese la presenza femminile è del 36% contro il 15% di trent’anni fa (www.amb-norvegia.it).

L’esperienza dei migranti italiani è solitamente positiva e, al di là del clima ostile, lo standard di vita in Norvegia, il rapporto dell’individuo con la società e le istituzioni, il lavoro e la vita familiare, si configurano in quest’ottica di equilibrio che forse in Italia manca.

 

 

Concorsi & Festival

Ultime Nove

DEApress . 30 Gennaio 2015
Carlos Solito, il narratore del Mediterraneo, ritira il premio Olio Officina Cultura dell’Olio “Autore di foto e video, ma anche di testi, ha abbracciato differenti moduli espressivi pur di consentire a un pubblico più vasto di avvicina...
DEApress . 30 Gennaio 2015
Integratori per dimagrire. Attenzione allo Zi Xiu Tang Bee PollenRoma, 30 gennaio 2015. Attenzione al prodotto Zi Xiu Tang Bee Pollen, perche' contiene subatramina e fenolftaleina non dichiarati. Il prodotto, contenente polline d'api, e' venduto su i...
Silvana Grippi . 29 Gennaio 2015
Abdul Baqi,  22 anni, saharawi, è morto nel carcere di Laayoune, dopo sessere stato torturato dalla polizia marocchina. Il giovane era stato arrestato per aver manifesto pacificamente per l'autodeterminazione del Sahara Occidentale. Fonte: ...
Evandro Chiodi . 28 Gennaio 2015
Indetto sciopero nel comparto metal-meccanico in Turchia per il 29 Gennaio 2015. Lo annuncia una tra le maggiori organizzazioni sindacali: DISK (Confederation of Progressive Trade Unions of Turkey) e in particolare l'organizzazione di settore Birleş...
DEApress . 28 Gennaio 2015
Il concorso Mediamix nasce nell’anno 2007, ideato dall’Associazione di promozione sociale UnoCultura e promosso dal Comune di Firenze Quartiere2, con la collaborazione di diverse realtà associative fiorentine. Nell’anno 2008, la direzione passa nelle...
Silvana Grippi . 28 Gennaio 2015
Duemila opere all'Arte fiera di Bologna    La Manifestazione d'arte  moderna e contemporanea più importante in Italia che viene svolta ogni anno al polo fieristico di Bologna si è conclusa in positivo. Una grande mostra di pitture, s...
Cosimo Biliotti . 28 Gennaio 2015
  La questione del risparmio energetico, fondamentale per il futuro sviluppo del nostro paese, sta finalmente prendendo campo. Dopo la riconferma dell'ecobonus al 65% il Ministero dello Sviluppo Economico, insieme al Ministero dell'Ambiente, ha me...
Silvana Grippi . 28 Gennaio 2015
Nuovi conflitti all'orizzonte per la Libia - Un albergo è stato dato alle fiamme e secondo alcune fonti sarebbero sati presi degli ostaggi. Cinque stranieri uccisi di cui non si sa ancora la nazionalità. Aspettiamo un comunicato con i nomi e i luoghi...
Fabrizio Cucchi . 27 Gennaio 2015
La crescita delle forme di demenza, e in particolare di demenza senile (nota come Alhzeimer), oltre quello che è giustificato dall'allungarsi della vita media della popolazione è un problema sanitario grave, ma sul quale la scienza comincia, da qualc...